Ricorso a verbali del Codice della Strada - Comune di Cologno Monzese

guida ai servizi - Comune di Cologno Monzese

Ricorso a verbali del Codice della Strada

Responsabile del procedimento: Nicola Porreca
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: com. Silvano Moioli
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Polizia Locale - Informazioni front office

  • Telefono: 022543333 - 0225308343
  • Email: polizia.municipale@comune.colognomonzese.mi.it
  • Contatti: PEC protocollo.comunecolognomonzese@legalmail.it
  • Orari: dal lunedì al sabato: dalle 9.00 alle 12.30 martedì: dalle 9.00 alle 18.00
  • Indirizzo: Via Sormani 1
Cos'è: Il cittadino può contestare il verbale di accertata violazione emesso dalla Polizia Locale per violazione delle norme del Codice della Strada che prevedano l’applicazione di sanzioni amministrative.

Il ricorso può essere inoltrato, entro 60 gg. dalla data di contestazione o notificazione del provvedimento di accertata violazione, in prima istanza alla Prefettura di Milano (competente per territorio).

Il Prefetto, se riterrà fondato l’accertamento, emetterà ordinanza ingiungendo il pagamento di una somma non inferiore al doppio di quella indicata sul verbale.

Ove invece non ritenga fondato l’accertamento, emetterà ordinanza motivata di archiviazione degli atti e ne trasmetterà copia al Comando di P.L. che informerà il ricorrente.

Contro l’ordinanza-ingiunzione del Prefetto è possibile proporre opposizione, entro 30 gg. dalla notifica, al Giudice di Pace del tribunale di Monza.

In alternativa, sempre entro 30 gg., è possibile il ricorso diretto al Giudice di Pace di Monza.
Come si richiede: Il ricorso alla Prefettura, in carta semplice, deve essere indirizzato alla Prefettura di Milano e presentato o trasmesso con raccomandata A/R al Comando di Polizia Locale ovvero direttamente in Prefettura.

Il ricorso diretto al Giudice di Pace deve essere inoltrato direttamente alla cancelleria del Giudice di Pace di Monza, previo pagamento degli oneri previsti.

Alla richiesta può essere allegata la documentazione ritenuta utile a sostegno della motivazione del ricorso.
Tempi: Entro 30 giorni dalla notifica /contestazione per il ricorso da presentare al Giudice di Pace o entro 60 giorni per il ricorso da presentare al Prefetto.
Spese a carico dell'utente: Gratuito (salvo il ricorso diretto al Giudice di Pace per il quale è previsto il pagamento dei relativi oneri).
Quando: Entro 60 giorni dalla data di contestazione o notificazione del provvedimento di accertata violazione.
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (3139 valutazioni)