Sostegno all'affitto per difficoltà economiche - Comune di Cologno Monzese

archivio notizie - Politiche abitative - Comune di Cologno Monzese

Sostegno all'affitto per difficoltà economiche

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER ACCEDERE ALLA MISURA UNICA DI SOSTEGNO AGLI INQUILINI, TITOLARI DI CONTRATTI SUL LIBERO MERCATO, CHE SI TROVINO IN DISAGIO ECONOMICO O IN CONDIZIONE DI PARTICOLARE VULNERABILITÀ ANCHE A SEGUITO DELL’EMERGENZA SANITARIA COVID-19 (EX DGR N. 3664 DEL 13/10/2020). 

Finalità

L’iniziativa ha come obiettivo il contrasto all’emergenza abitativa, determinata anche a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19, finalizzata al mantenimento dell’abitazione in locazione. 

Con il presente avviso, in attuazione della DGR n. 3664 del 13/10/2020, i Comuni individuati dalla DGR hanno la facoltà di destinare i fondi disponibili ad una misura unica che prevede l’erogazione di un contributo al proprietario a copertura dei canoni di locazione. Il Comune di Cologno Monzese, con il presente avviso pubblico, aderisce e regolamenta le modalità di accesso alla misura unica.
La misura è destinata ai nuclei familiari in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6.
Sono esclusi i contratti di Servizi Abitativi Pubblici (SAP).

Requisiti dei nuclei richiedenti

I nuclei familiari beneficiari sono individuati tra i residenti a Cologno Monzese, che presentino i seguenti requisiti:

  1. residenza da almeno un anno nell’alloggio in locazione oggetto di contributo; 
  2. non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione (procedura di sfratto non ancora avviata davanti all’A.G. da parte della proprietà);
  3. non essere proprietari di alloggio adeguato in Regione Lombardia;
  4. essere in possesso di attestazione ISEE in corso di validità non superiore a € 26.000,00.

Si segnala che, per ottenere l’attestazione ISEE, i CAAF sono disponibili sia su appuntamento che con modalità on line e che la Dichiarazione (DSU) può essere anche redatta direttamente dal richiedente per via telematica sul sito INPS, utilizzando il PIN dispositivo.

Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo il verificarsi di una o più delle seguenti situazioni riconducibili all’emergenza sanitaria Covid 19:

  1. perdita del posto di lavoro di almeno un componente del nucleo famigliare;
  2. consistente riduzione dell’orario di lavoro, superiore al 20% di almeno un componente del nucleo famigliare;
  3. mancato rinnovo di contratti a termine di almeno un componente del nucleo famigliare;
  4. cessazione dell’attività libero-professionale, autonoma o artigianale/commerciale individuale, di almeno un componente del nucleo famigliare;
  5. malattia grave, decesso di un componente del nucleo familiare.

Documentazione da allegare alla domanda

Alla domanda, predisposta e sottoscritta dal richiedente, dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  1. attestazione ISEE in corso di validità;
  2. copia del contratto di locazione, ad uso abitativo, regolarmente registrato ed intestato al richiedente (o cointestato);
  3. copia di un documento di identità in corso di validità;
  4. per il richiedente cittadino extra UE, copia del permesso di soggiorno in corso di validità o copia della ricevuta per la richiesta di rinnovo;
  5. documenti utili a dimostrare la difficoltà economica anche causata dall’emergenza sanitaria Covid 19 (a titolo esemplificativo e non esaustivo: copia delle lettera di licenziamento, dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID), NASpI; copia del contratto di lavoro a termine  scaduto e non rinnovato, nota di collocamento in cassa integrazione, comunicazione di riduzione dell’orario di lavoro,  buste paghe antecedenti (max 2) e successive (max 4) l’evento causa della difficoltà economica, documento/atto di cessazione dell’attività l’attività commerciale, artigianale o libero-professionale, documentazione sanitaria in caso di malattia grave etc.).

Presentazione della domanda

Il termine ultimo di presentazione delle domande per questa misura è fissato al 30 giugno 2021, salvo chiusura anticipata per esaurimento dei fondi.
La domanda, contenenti la dichiarazione del possesso dei requisiti previsti e la ulteriore documentazione richiesta, a causa dell’emergenza epidemiologica Covid19, dovrà essere trasmessa in modalità telematica tramite lo sportello polifunzionale digitale “ColognoEasy”.

In caso di impossibilità a presentare la domanda in modalità telematica/online il richiedente potrà presentare la domanda e la documentazione prescritta in formato cartaceo presso l’Ufficio Protocollo del Comune in Via della Resistenza 1.

Istruzioni per la compilazione online

Per la compilazione telematica autenticarsi con SPID, CIE o CNS (Dal comando Accedi in alto a destra) poi, una volta autenticati, entrare nel servizio e attivare il comando "PRESENTAZIONE TELEMATICA.

Attenzione: una volta eseguito l'accesso, è possibile caricare velocemente i dati nel modulo cliccando sul simbolo "omino" a destra della scritta (La sottoscritta/Il sottoscritto) presente sul primo rigo.

Informazioni

I cittadini interessati a presentare istanza, per qualsiasi chiarimento sul contenuto del presente bando, possono richiedere maggiori informazioni telefoniche all’Ufficio Politiche della Casa, chiamando il seguente numero: 0225308720 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 ovvero scrivendo alla seguente email: emergenza_abitativa@comune.colognomonzese.mi.it

SI INVITA  A VISIONARE L'AVVISO INTEGRALE ALLEGATO


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)