Dal vecchio inceneritore alla Biopiattaforma green - Comune di Cologno Monzese

archivio notizie - Ambiente - Comune di Cologno Monzese

Dal vecchio inceneritore alla Biopiattaforma green

 

Il 31 marzo è stato spento il vecchio inceneritore in attività da 20 anni!

L’attuale inceneritore di Sesto verrà dismesso e demolito nelle prossime settimane, per dare inizio ai lavori di costruzione della nuova Biopiattaforma.

La biopiattaforma è un progetto unico in Italia e il più importante a livello europeo, un progetto che ha visto coinvolti cittadini, esperti e tecnici in un confronto partecipativo molto importante e seguito, attraverso il percorso partecipativo: la BiopiattaformaLab.

Inoltre, è stato costituito il Residential advisory board, organismo autonomo con il compito di seguire tutte le fasi di realizzazione del nuovo progetto, monitorando l’attività della biopiattaforma.

La Biopiattaforma avrà due linee di produzione:

  1.  una linea per la trasformazione dei rifiuti umidi in biometano (FORSU): biocombustibile che riduce l’emissione di anidride carbonica del 97%.
  2.  una linea per la trasformazione dei fanghi in fertilizzante e in energia termica per il teleriscaldamento. I fanghi, prodotti ogni anno dai 40 depuratori del Gruppo CAP distribuiti sul territorio di Città metropolitana, che fino a oggi erano materia di scarto in alcuni casi da portare all’estero per lo smaltimento, serviranno a produrre ben 11.120 MWh/anno di calore per il teleriscaldamento e recuperare fosforo da impiegare come fertilizzante. In questo modo, il 75% dei fanghi verrà trasformato in energia e il 25% in fertilizzante.

Per saperne di più


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)