Registro torri evaporative di raffreddamento - Comune di Cologno Monzese

archivio notizie - Ambiente - Comune di Cologno Monzese

Registro torri evaporative di raffreddamento

 

Registro torri evaporative di raffreddamento a umido e condensatori evaporativi.
 

In ottemperanza alla legge di semplificazione (L.R. 6 giugno 2019 n. 9), Regione Lombardia ha introdotto nella legislazione sanitaria (l.r. 33/2009) il nuovo articolo 60 bis1 che, nell’ambito delle misure di prevenzione del rischio derivante dalla Legionella, obbliga i Comuni a dotarsi di un registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi esistenti sul proprio territorio.
 

La DGR n. XI/1986 DEL 23/07/2019 ha stabilito che con il termine “torre di raffreddamento” si indica ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato per gli impianti di climatizzazione di edifici residenziali od a uso produttivo, in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporatore  del liquido.

Regione Lombardia ha informato i Comuni di aver reso disponibile un applicativo denominato “Servizio Telematico Ge.T.Ra. - Gestione Torri di Raffreddamento” al link
https://www.previmpresa.servizirl.it/getra/
con il quale i proprietari degli impianti, compilando una scheda, segnalano ai Comuni la presenza, l’installazione, la modifica o la cessazione degli impianti di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi.
 

I proprietari che hanno provveduto a notificare l’esistenza degli impianti con la modulistica cartacea al Comune di Cologno Monzese, sono inviti a trasmettere nuovamente i dati e la documentazione richiesta a Regione Lombardia attraverso l’applicativo di cui sopra, entro il giorno 28 febbraio 2020.
 

Successivamente ogni nuova installazione, modifica e cessazione permanente dell’impianto dovrà essere comunicata entro novanta giorni.

Le ATS svolgeranno i propri controlli sulla base delle schede caricate sul Ge.T.Ra.
 

In allegato, il manuale per l’accesso a Ge.T.Ra.

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (87 valutazioni)