Assegnazione alloggi Servizi Abitativi Pubblici (SAP) - Comune di Cologno Monzese

archivio notizie - Politiche abitative - Comune di Cologno Monzese

Assegnazione alloggi Servizi Abitativi Pubblici (SAP)

 

Dal 19 settembre al 31 ottobre 2019 il Comune aprirà il nuovo bando per assegnare in affitto le case dei Servizi Abitativi Pubblici, ex “case popolari”, nell’ambito territoriale di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese secondo le modalità specificate nell'avviso pubblico approvato con Delibera di Giunta n° 173  del 5/09/2019.

Con l’entrata in vigore definitiva del  Regolamento Regionale 4/2017, dopo la sperimentazione a cui ha partecipato anche il Comune di Sesto San Giovanni, le modalità di presentazione delle domande e di assegnazione delle case sono cambiate. Ecco le più importanti novità.


I principali requisiti per partecipare
Puoi presentare la domanda se hai questi requisiti:
• cittadinanza italiana o di uno stato della Comunità Europea o cittadinanza di uno stato extracomunitario (in questo ultimo caso, con regolare permesso di soggiorno almeno biennale e regolare attività lavorativa subordinata o autonoma)
• residenza o svolgimento dell’attività lavorativa in Regione Lombardia per almeno 5 anni consecutivi nel periodo immediatamente precedente alla data di presentazione della domanda
• ISEE non superiore a € 16.000,00
• assenza di proprietà immobiliari adeguate al nucleo familiare in Italia e all’estero
• per i nuclei familiari con ISEE inferiore a € 3.000,00, possesso dell’attestazione d’indigenza dei servizi sociali (rivolgersi ai Segretariato Sociale in via Petrarca 11).

Come presentare la domanda
Dovrai compilare autonomamente la tua domanda, esclusivamente online sulla piattaforma di Regione Lombardia dedicata ai servizi abitativi:


Come accedere alla piattaforma di Regione Lombardia
Per accedere alla piattaforma e compilare la tua domanda devi avere:
- tessera CRS (Carta Regionale dei Servizi) o TS-CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in corso di validità con PIN che puoi richiedere allo sportello URP in Comune o alla ATS (ex ASL) territoriale.
In questo caso devi anche avere il lettore della tessera CRS collegato al tuo computer

oppure in alternativa

- credenziali SPID (Sistema Pubblico di identità Digitale). Guarda qui come richiederle:

 

Provvedi per tempo a procurarti quanto necessario per accedere alla piattaforma di Regione Lombardia, perché non hai altro modo per presentare la domanda. Se hai difficoltà, ti consigliamo di farti aiutare da una persona di tua fiducia.
 

Non hai il computer a casa per fare la domanda?
Il Comune metterà a disposizione:
• una "postazione assistita": inserirai da solo la domanda e, in caso di necessità, il personale dell’Agenzia Casa potrà darti consigli
• "postazione con computer e lettore di tessera CRS non assistita": in questo caso farai tutto da solo.
Da sapere! Devi prendere appuntamento per usare queste postazioni.

Cosa ti serve per compilare la domanda
Oltre alla CRS (TS-CNS) o alle credenziali SPID, per compilare la tua domanda devi avere pronti e a portata di mano:
• dati anagrafici e codice fiscale di tutti i componenti della tua famiglia
• anno preciso di residenza a Cologno Monzese e in Lombardia
• copia dell’ISEE in corso di validità
• marca da bollo da € 16,00 oppure carta di credito (per il pagare online il bollo)
• indirizzo di posta elettronica e numero di cellulare (da usare quando fai l’iscrizione alla piattaforma di Regione Lombardia)
• se hai un ISEE inferiore a € 3.000,00, attestazione di indigenza rilasciata dai Servizi Sociali del Comune
• se sei un cittadino extracomunitario, il certificato del catasto del tuo paese di origine che attesta che tutti i componenti della famiglia non posseggono una casa adeguata al nucleo familiare nello Stato di provenienza. Ti ricordiamo che questo certificato ha validità di 6 mesi e che deve essere rilasciato dall’autorità competente dello Stato estero, legalizzato e tradotto in lingua italiana con l’autentica dell’autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all’originale.

Cose importanti da sapere
• Devi compilare la tua domanda autonomamente online e, anche se usi la "postazione assistita" del Comune, è sempre tua la responsabilità delle dichiarazioni che fai.

• Puoi presentare la domanda nel Comune dove risiedi o nel Comune dove lavori. Se non ci sono case adeguate alla tua famiglia nel Comune di residenza e nel Comune dove svolgi l’attività lavorativa, puoi presentare domanda in un altro Comune appartenente allo stesso piano di zona del Comune di residenza  o del Comune dove lavori (ad esempio: hai la residenza a Sesto San Giovanni e lavori a Bresso ma in questi due Comuni non ci sono case adeguate alla tua famiglia, puoi fare domanda a Cologno Monzese – ambito di Sesto – o a Cinisello Balsamo e Cusano Milanino – ambito di Bresso).

• Durante la compilazione della domanda puoi scegliere massimo 5 case tra quelle disponibili adatte al tuo nucleo familiare e indicare l’ordine di preferenza.

• Online non devi presentare nessuna documentazione cartacea.  Ti chiederemo invece tutti i documenti originali, che comprovano quello che hai dichiarato online nella domanda, solo al momento della verifica dei requisiti, se sarai in posizione utile per l’assegnazione di una casa.

• Quando formeremo le graduatorie di questo nuovo bando, l’attuale graduatoria ERP (del 22° bando) decadrà automaticamente senza ulteriori avvisi.


INFO


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (48 valutazioni)