Curiosità - Comune di Cologno Monzese

Uffici | Igiene Ambientale | Curiosità - Comune di Cologno Monzese

FACCIAMO LA DIFFERENZIATA


CURIOSITA'

Salvaguardare il nostro pianeta con la regola delle 3 ERRE

La raccolta differenziata è un processo di estrema facilità che ciacuno di noi può fare contribuendo così a salvaguardare il nostro Pianeta. Consente di riciclare i rifiuti trasformandoli in materiali riutilizzabili. Ciò consente di  ridurre i consumi energetici e di limitare i danni all'ambiente per inquianamento e depauperamento da risorse.

Ogni volta che acquistiamo un oggetto , che lo utilizziamo e poi lo buttiamo lo trasformiamo in un un rifiuto! E' per questo che dovremmo sempre tener conto della “regola delle tre erre”:

  • Ridurre la quantità di rifiuti prodotti
  • Riutilizzare gli oggetti più volte
  • Riciclare per recuperare materia

LAMPADINE

Le lampadine a risparmio energetico di ultima generazione irradiano una luce calda ed uniforme, durano fino a 10 volte di più e consumano fino all'80% in meno. A fronte di un costo maggiore il risparmio è garantito nel tempo.

VETRO

Riciclare il vetro permette di ridurre sensibilmente le attività di cava per l’estrazione delle materie prime necessarie alla sua produzione (sabbia e soda) e di risparmiare un considerevole quantitativo di energia (dal 25 al 30% di energia di fusione).

Una bottiglia di vino da 350 g si ottiene dal recupero di 350 g di vetro riciclato oppure da 420 g di materie prime tradizionali. (fonte COREVE). 

CARTA E CARTONE

Il riciclaggio di carta e cartone, consente notevoli risparmi sui costi di smaltimento e sulle risorse ambientali, soprattutto alberi, energia e acqua necessari a fabbricare carta nuova. Ogni tonnellata di carta prodotta da carta riciclata consente un risparmio di 15 alberi. È un materiale naturale e biodegradabile, ma non si può riciclare all’infinito: è riciclabile sino a sette volte (fonte COMIECO - Two Sides).

PLASTICA

Con il recupero di 1.000 tonnellate di plastica si ottiene il risparmio di circa 3.500 tonnellate di petrolio, l' equivalente dell'energia usata da 20.000 frigoriferi in un anno. Molti degli oggetti in plastica di comune utilizzo in casa o all'esterno sono fatti in plastica riciclata. Con 27 bottiglie di plastica si fa 1 felpa di pile. Con 60 bottiglie di acqua minerale in PET si può produrre una morbida trapunta in pile. Con 64 l’imbottitura per un divano. Con 13 una maglietta di una squadra di calcio. Con 23 un cestino per la spesa. Con 5 una sciarpa. Con 2 flaconi di plastica si fa un frisbee. Con una vaschetta del gelato un cestino per le mollette. Con 6 vaschette una borsa shopper riutilizzabile. (fonte Corepla).

UMIDO

Circa il 25-30% dei rifiuti domestici è composto da frazione organica o frazione umida, ossia gli scarti di cucina. Poiché sono biodegradabili, i rifiuti organici possono essere riciclati attraverso la pratica del compostaggio, che permette di produrre il “compost”, un ammendante naturale adatto a vasi, orti e prati.

Grazie Al riciclo di 10 Kg di rifiuto organico si produce compost per fertilizzare 1 m2 di giardino (dato Progetto “Chi li ha visti”. Regione Emilia Romagna).

LEGNAME

Con il riciclo di 1 cassetta di legno si ottiene 1 attaccapanni. Con il riciclo di 4 pallet si fa 1 scrivania. Con il riciclo di 30 pallet si ottiene 1 armadio. I pannelli di truciolare prodotti ogni anno con il legno riciclato sarebbero sufficienti a coprire la superficie di tutta l’area edificata della città di Roma. (dato Rilegno).

VERDE/RAMAGLIE

Gli scarti provenienti dalla cura delle aree verdi e dei nostri giardini (foglie, erba, residui floreali, ramaglie, potature) costituiscono una parte consistente dei rifiuti prodotti e sono fondamentali per la produzione di compost industriale.Da 10 tonnellate di scarto verde si produce il compost sufficiente a fertilizzare un ettaro di terreno.Ciò ci consente di salvaguardare l’ambiente perché si evita di ricorrere a fertilizzanti chimici e di ridurre la quantità di scarti da conferire in discarica o all'inceneritore.

ALLUMINIO

L'alluminio è un materiale riciclabile al 100% e all’infinito (fonte CIAL). Per produrre 1 Kg di alluminio primario occorrono 4 Kg di bauxite, 2 Kg di allumina e 13 kWh di energia. Per produrre 1 Kg di alluminio secondario da materiale riciclato (lattine, bombolette spray, fogli di protezione degli alimenti, dei coperchietti dello yogurt ) occorrono invece solo 0,8 kWh di energia

  • Con 3 lattine si fanno un paio di occhiali.
  • Con 37 lattine si fa una caffettiera
  • Con 130 lattine si costruisce un monopattino.
  • Con 150 lattine si fauna bicicletta da competizione.
  • Con 640 lattine si produce un cerchione per auto
  • Con 800 lattine si costruisce una citybike con tutti gli accessori.

PILE ESAUSTE

Le pile sono inquinanti per i metalli pesanti che contengono. Non vanno gettate con gli altri rifiuti, ma negli appositi contenitori per potere essere poi smaltite correttamente. Per ridurre il problema dell’inquinamento, un’altra soluzione è quella di acquistare ed utilizzare batterie ricaricabili.

ELETTRODOMESTICI

Riciclare correttamente vecchi elettrodomestici come frigoriferi, televisioni, computer, congelatori etc., i cosidetti RAEE, consente di recuperare materiali quali ferro,alluminio, plastica, vetro e metalli preziosi come oro, argento e rame. Contengono però anche sostanze inquinanti  e tossiche come piombo, mercurio e clorofluorocarburi (CFC) molto nocive per noi e per l’ambiente.

In Italia nel 2014 sono stati raccolti tramite la raccolta differenziata rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche per oltre 260.000 tonnellate, con una media pro-capite superiore ai 4 kg, che opportunamente trattati hanno permesso un risparmio complessivo in termini di energia paragonabile al consumo annuo di una città di 35.000 abitanti ed in termini di emissioni di CO2 pari alle emissioni annue di quasi 500.000 automobili.

PNEUMATICI

In Italia, vengono scartati ogni anno, 500.000 tonnellate di pneumatici, per un volume di 3 milioni di metri cubi, l' equivalente di piu' di 6 stadi di San Siro colmi fino all' orlo! Il recupero dei pneumatici usati assicura un riciclo pressochè totale dei materiali, che vengono utilizzati come sottostrati anti-rumore per strade ed autostrade, piste da corsa, campi sportivi, ecc.

INDIFFERENZIATO

Grazie a sistemi sempre più efficaci per la gestione dei rifiuti basati soprattutto sul riutilizzo delle materie da essi recuperati,  i rifiuti indifferenziati cioè quelli che non è possibile recuperare con la raccolta differenziata, sono quantitativamente in diminuzione. Per il loro smaltimento bisogna ricorrere ancora al conferimento in centri di raccolta comunale o ai termovalorizzatori In quest'ultimo caso,  grazie alle nuove tecnologie, bruciando, i rifiuti vengono trasformati in energia elettrica e calore.

OLIO ESAUSTO

In Italia vengono immessi al consumo circa 1.400.000.000 kg. di olio vegetale all'anno. Da 100 kg di olio usato se ne ottengono 68 di olio nuovo: 1 solo kg di olio usato disperso nell'ambiente inquina 1.000 metri cubi d'acqua. L'olio minerale usato (olii lubrificanti nell'artigianato, negli autoveicoli, nell'industria, ecc.) è per la quasi totalità recuperabile.

 


Tempi di decomposizione dei rifiuti

  • un torsolo di mela: da 15 giorni a 3 mesi
  • il filtro di una sigaretta: 2 anni
  • un fazzoletto di carta: da 3 a 6 mesi
  • il giornale: da 4 a 12 mesi
  • una gomma da masticare: 5 anni
  • una bottiglia di vetro: 4.000 anni
  • una bottiglia di plastica: da 100 a 1000 anni
  • la lattina in alluminio: da 20 a 100 anni
  • un pannolino: 450-500 anni
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)