Accesso civico generalizzato - Comune di Cologno Monzese

Altri contenuti - accesso civico | Accesso civico generalizzato - Comune di Cologno Monzese

altri contenuti - ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

 

 

 

Chiunque ha diritto di chiedere e di accedere ai dati, documenti e informazioni detenuti dal Comune ed ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria nel rispetto dei limiti posti a tutela degli interessi giuridicamente rilevanti.

La domanda di accesso civico generalizzato, di cui al modello allegato, non deve essere motivata e deve indicare i dati i documenti e le informazioni richieste.
La domanda, debitamente sottoscritta e corredata dalla fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, può essere inoltrata:

- tramite servizio postale indirizzando la richiesta al Comune di Cologno Monzese, p.zza Mazzini 9
- consegnata a mano al servizio Protocollo - Villa Casati - p.zza Mazzini 9, ingresso da via della Resistenza
- inviata via PEC protocollo.comunecolognomonzese@legalmail.it

La domanda deve essere indirizzata al Responsabile della trasparenza.

Il rilascio di dati o documenti è gratuito, salvo il rimborso del costo di riproduzione su supporti materiali, sulla base di quanto previsto dalle tariffe approvate dall'Amministrazione comunale.

Il Responsabile del procedimento di accesso civico generalizzato è il Dirigente del settore/ufficio che ha competenza sull’istanza.

Il procedimento deve concludersi entro trenta giorni con un provvedimento espresso e motivato da parte del Dirigente competente.

Non sono ammesse domande generiche che non individuano specificamente dati, documenti informazioni con riferimento almeno alla loro natura e al loro oggetto.
Non sono ammesse domande di accesso per numeri manifestamente irragionevoli di documenti, tali da impedire, paralizzare o rallentare eccessivamente il buon funzionamento degli uffici.

Resta, altresì, escluso che l’ente, per rispondere alla richiesta di accesso civico generalizzato, abbia l’obbligo di procurarsi dati, informazioni e documenti che non siano in suo possesso. Il comune non ha altresì l’obbligo di rielaborare dati documenti o informazioni ai fini dell’accesso, ma deve consentire l'accesso ai documenti nei quali siano contenute le informazioni già detenute e gestite dall'ente.

 


 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)