dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Dal termovalorizzatore alla bioraffineria verde

notizia pubblicata in data : domenica 02 dicembre 2018

Dal termovalorizzatore alla bioraffineria verde
Gruppo CAP e CORE S.p.a. hanno dato il via a un percorso per la realizzazione di un progetto di simbiosi industriale che unisce l’esistente termovalorizzatore di Via Manin a Sesto San Giovanni e il depuratore attiguo, realizzando una piattaforma dedicata alla bioeconomia.
Un vero e proprio polo dell’innovazione green, il primo in Italia, che rappresenta il cuore della rete metropolitana di tutti i depuratori gestiti da Gruppo CAP per la sperimentazione sulle acque reflue, grazie anche alla collaborazione con i partner del Progetto Smart Plant (finanziato dalla EU nell’ambito degli obiettivi di Horizon 2020), l’Università di Verona, il Politecnico di Milano, l’Università Bicocca e il CNR.

L’area, completamente rinnovata ospiterà ricercatori e start up impegnati nello sviluppo di nuove soluzioni ecocompatibili per trasformare quello che prima era uno scarto in prodotti a forte valore aggiunto. Una vera e propria ‘bioraffineria’ verde che produrrà biometano, calore, dove si recupereranno nutrienti, e produrranno compost, bioplastiche e fertilizzanti naturali.

La disponibilità di acqua depurata, oltre a essere reimmessa pulita nel vicino Lambro, consentirebbe l’irrigazione delle aree verdi limitrofe, tra cui figurano i parchi del quartiere Adriano nel Comune di Milano.


IL PROCESSO PARTECIPATIVO

BioPiattaformaLab è il processo partecipativo voluto dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cormano, Pioltello e Segrate e realizzato da Gruppo CAP e da Core per coinvolgere attivamente la cittadinanza in un percorso di dibattito pubblico, per raccogliere suggerimenti e proposte, riguardo al progetto di trasformazione del termovalorizzatore di Sesto San Giovanni in una biopiattaforma dedicata all’economia circolare.


In questo modo, il termovalorizzatore insieme al depuratore attiguo diventeranno un polo innovativo per il trattamento dei fanghi da depurazione e la produzione di biometano da FORSU (frazione organica del rifiuto solido urbano).

Per definire, strutturare e coordinare lo sviluppo del percorso partecipativo, i comuni coinvolti, tra cui Cologno Monzese, hanno deciso di farsi accompagnare in questa importante fase da  uno dei più insigni think tank specializzati, con all’attivo oltre 50 processi partecipativi su tutto il territorio nazionale, maturando un’esperienza e una conoscenza di questo tipo di azioni uniche in Italia.


 

Per informazioni e domande: info@biopiattaformalab.it
Per partecipare e iscriversi agli incontri: segreteria@biopiattaformalab.it



BiopiattaformaLab

 

 

 

 

Documenti Allegati
Presentazione progetto Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 76 Kb Percorso partecipativo Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 124 Kb
Pubblicato in data:  domenica 2 dicembre 2018
Ultima modifica in data:  martedì 11 dicembre 2018
Risultato
  • 1
(2 valutazioni)
TORNA SU