Wanda Forgioli: POESIA NEL COLORE e Damiano C. Donadio: VISITE INASPETTATE - Mostra di pittura

  • categoria: Mostre
  • dove: - Sala Roberto Crippa di Villa Casati - Via Mazzini 9
  • quando: inizio: sabato 22 aprile 2017 fine: domenica 30 aprile 2017
  • telefono: 022532990
  • e-mail: colognoproloco@tiscali.it

La Pro Loco cittadina, con il patrocinio del Comune di Cologno Monzese, presenta la mostra di pittura di Wanda Forgioli "POESIA NEL COLORE" e di Damiano C. Donadio "VISITE INASPETTATE".

 

L'inaugurazione è per SABATO 22 APRILE alle ore 17.30.

 

L'esposizione, allestita presso la Sala Roberto Crippa di Villa Casati, resterà aperta dal 22 al 30 aprile: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

 

INGRESSO LIBERO

 


WANDA FORGIOLI:
POESIA NEL COLORE

Nata a Cologno Monzese.
Si è diplomata alla Scuola d'arte del Castello Sforzesco di Milano conti- nuando gli studi di pittura alla scuola di Belle Arti di Brera. Per molti anni è stata iscritta all'Associazione Italiana Acquarellisti (AIA).
Ha lavorato nel campo della grafica pubblicitaria e dell'illustrazione. I suoi acquarelli e i suoi oli nascono dall'esigenza di trasmettere una sensazione d'amore tra l'artista ed il soggetto, tra l'artista e la natura: il suo dipingere coglie, quindi, non tanto un momento di realtà, quando l'impressione e la carica emotiva di questo momento. La composizione si stacca da vincoli realistici, pur riconoscibili, per accordarsi piuttosto ad una vibrazione di forme e colori, ad una costruzione che punta sulla ricerca poetica dell'attimo, cercando, nel tempo, di sintetizzare sempre più il messaggio, tanto da ricercarne l'astrazione.

 

 

DAMIANO C. DONADIO:
VISITE INASPETTATE

Scopre la pittura in tenera età.Poco più che adolescente inizia a frequentare pittori celebri e gruppi artistici che contribuiscono alla sua formazione e dopo molteplici sperimentazioni raggiunge una dimensione artistica personale caratterizzata da una costante evoluzione.
Donadio si esprime con una sua realtà cromatica, diretta verso una sorta di velatura tonale, al fine di dar corpo quasi ad un nuovo codice, fatto di segni comunicanti e sentimenti. Le forme geometriche esprimono una volontà di colloquiare con l'animo del fruitore e le sue impalpabili presenze interiori, in una sorta di dissolvimento pittorico, realizzandosi e connettendosi all'insieme dell'opera. Vanta diverse personali e numerose collettive alle quali vengono assegnati importanti riconoscimenti. Sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, Svezia, Germania, Svizzera e Francia. Ultima pubblicazione il “Quadrato Expo 2015“ diretto da Giorgio Falossi. Lo studio è in via Alzate, 30 Montorfano (Co).

 

Documenti Allegati
Locandina della mostra Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 2646 Kb
ultima modifica in data:  martedì 4 aprile 2017
Risultato
  • 3
(5 valutazioni)


TORNA SU